Milano, storie di ordinaria dis-integrazione

Controllori dell’Atm irrompono sulla 90 circolare destra: multa ad un extracomunitario senza biglietto. Il controllore impiega un bel po’ a scrivere il verbale, inserendo i dati forniti dallo straniero. Glielo consegna. Lui lo prende in mano, lo appallottola e lo getta a terra, davanti allo stesso controllore, che rimane muto. Legge italiana, legge vana.

Ragazzo nordafricano alla biglietteria FS di Lambrate: fa il biglietto per non so dove e paga con un biglietto da 100 euro, il verdone. Il bigliettaio esamina la banconota per circa 15-20 secondi, girandola e voltandola, sentendola sotto i polpastrelli esperti e passandola in controluce. La accetta di malavoglia e gli dà il resto, di malavoglia. Ha la macchinetta per rilevare eventuali falsi, ma non la usa con il ragazzo. Il sospetto deve essere sottolineato e accentuato. La utilizza dopo, da prassi, per un 50 euro di un’italiana. Un attimo e via.

Annunci

1 Response to “Milano, storie di ordinaria dis-integrazione”


  1. 1 Incrocio Sicuro gennaio 25, 2013 alle 13:26

    Capita sempre più spesso, purtroppo. Sono queste le storie di ordinario squallore che affliggono non solo Milano, ma tante altre città. Eppure, tutti insieme, possiamo cambiare le cose. Noi, nel nostro piccolo, lo stiamo già facendo. Incrocio Sicuro


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




luglio: 2009
L M M G V S D
« Giu   Set »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Blog Stats

  • 9,691 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: